Lavabottiglie anni '50 a due stazioni con motore elettrico

Lavabottiglie in ferro e ghisa marca “SEITZ” anni ’50. La vasca veniva riempita di acqua ed al suo interno si trova l’alloggiamento a testa in giù per due bottiglie oltre ad una serie di spazzole di setole. Una volta posizionate le bottiglie, girando la leva posta nella sommità vicino al motore elettrico le spazzole procedevano con un ciclo di lavaggio temporizzato. Alla fine del ciclo venivano estratte le due bottiglie così lavate. All’epoca le bottiglie di vetro costavano molto e per tale motivo veniva cauzionato ed era “vuoto a rendere”.